A chi intestare la seconda casa?

, , ,

La maggior parte delle coppie si chiede se è meglio intestare la seconda casa a un unico proprietario oppure a entrambi i componenti della coppia, se è il caso di attribuire una quota maggiore a chi mette più soldi nell’acquisto e nella sistemazione, se è preferibile intestarla subito al figlio.

Intestazione al figlio

Se si decide di intestare la seconda casa ai figli o al figlio minorenne si parla di donazione indiretta. In questo caso il genitore paga il venditore e fa intestare, al notaio, l’immobile al proprio figlio. In tal caso c’è bisogno dell’autorizzazione del giudice tutelare tanto per l’atto di acquisto quanto per quello di un’eventuale vendita. L’autorizzazione del giudice tutelare per la vendita della seconda casa non è più necessaria da quando l’intestatario ha 18 anni.

Intestazione a uno solo coniuge  

Se la coppia è sposata, l’intestazione dell’immobile a un solo coniuge è spesso la soluzione più semplice, dettata anche dal fatto che solo quella persona ha la disponibilità economica per effettuare l’acquisto. Intestare la seconda casa al coniuge arreca dei vantaggi fiscali – come le agevolazioni per la prima casa, lo sconto Imu e Tasi o la possibilità di evitare il pignoramento – qualora la coppia sia in regime di separazione di beni. In caso contrario, non vi è alcun beneficio in quanto la proprietà risulta di entrambi.


Posted in Consigli

lunedì Feb 04 5:34 pm

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DOVE SIAMO

30 ANNI DI ESPERIENZA

L'Agenzia Immobiliare Aldo Bruschi di Stepanenko Nataliia & C. sas è il marchio storico della Famiglia Bruschi che da sempre si contraddistingue per valori e…

Learn More